Italiano
Strutture ricettive Tuscia Welcome
Aziende Marchio Tuscia Viterbese

Denominazione
Tipologia
Comune

Acquapendente

Ad Acquapendente sono ancora integri molti segni della sua storia tra cui la dominazione di Federico Barbarossa e la chiesa del Santo Sepolcro, la cui cripta ospita una copia del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Da non perdere la 3a domenica di maggio la festa dei Pugnaloni, grandi mosaici di petali di fiori e foglie.

 

Many signs of the origins of Acquapendente are still intact, including the evidence of Frederick Barbarossa’s domination and the Church of the Holy Sepulcher whose crypt houses a replica of the Holy Sepulcher in Jerusalem. Not to be missed, the “Festa dei Pugnaloni” that takes place every third Sunday in May when flowers, petals and leaves are used to create large mosaics.

 

 

Sulle origini di Acquapendente non esistono notizie certe. Si ipotizza che sull'ambito territoriale dove oggi sorge la città, sia stato inizialmente fondato un centro etrusco successivamente abitato dai romani e poi invaso e distrutto dai Longobardi.
Per quel che riguarda l'impianto urbanistico della città invece, sviluppatosi sino al XII secolo, si può ipotizzare che questo occupasse le alture contrapposte, divise dal torrente del Rivo che confluiva nella valle.

Tra i ricchissimi monumenti costruiti attorno a questo prolifico centro spiccano per interesse storico artistico: la cripta del santo Sepolcro, la chiesa di S. Giovanni, la chiesa di S. Francesco, il monastero di S. Chiara, la chiesa di S. Vittoria, la torre Julia De Jacopo.
 
Interessanti anche i palazzi rinascimentali, la maggior parte dei quali interamente ispezionabili:il palazzo Vescovile, il palazzo Benci-Caterini, il palazzo Comunale, il palazzo Piccioni, il palazzo Costantini e il palazzo Viscontini.

Da non perdere la visita alMuseo del Fiore, un piccolo museo naturalistico nei boschi dellaRiserva Naturale Monte Rufeno. Dai giochi all'erbario, dal laboratorio al sentiero, ogni suo spazio, interno o esterno, è dedicato alle tante chiavi di lettura con cui si può affrontare il tema dei fiori (da www.visitlazio.com)

 

Per maggiori informazioni: Comune di Acquapendente

 

 

I PUGNALONI

 

Ogni terza domenica di maggio si celebra la festa della Madonna del Fiore che ha la sua espressione più caratteristica nella manifestazione dei PugnaloniOggi i pugnaloni non sono più strumenti agricoli, ma splendidi pannelli (3,60X2,60 metri) disegnati e poi ricoperti con un grande mosaico di petali di fiori e foglie.
 
La realizzazione dei pugnaloni richiede molto tempo, dal bozzetto alla ricerca di fiori e foglie che daranno vita alla composizione, ma si entra nel vivo il sabato quando comincia l'esecuzione vera e propria: il lavoro intenso, che vede la partecipazione appassionata e fortemente sentita di tante persone, procede per tutta la notte fino alla mattina della domenica quando l'affresco è pronto per essere esposto nelle vie e nelle piazze del centro antico. Nelle prime ore del pomeriggio i pugnaloni vengono trasferiti nella piazza del Duomo dove, in serata, comincia la sfilata fino alla piazza nella quale confluiscono anche il corteo storico e gli sbandieratori.
 
La sfilata dei pugnaloni precede la processione della Madonna del Fiore che segna il momento più alto della festa. Al termine della manifestazione i pugnaloni vengono sistemati nella cattedrale del Santo Sepolcro dove rimangono esposti per un anno, ma il colore comincia a spegnersi già la sera della domenica. Gran finale con la votazione dei pugnaloni più belli (da www.visitlazio.com)


Per maggiori informazioni: Pugnaloni di Acquapendente

Altre pagine per Acquapendente

Proceno San Lorenzo Nuovo Bolsena Montefiascone Viterbo Vetralla Capranica Sutri Monterosi
Per essere aggiornato sulle opportunità turistiche di Tuscia Welcome iscriviti alla newsletter
Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Viterbo
PEC: camera.commercio.viterbo@vt.legalmail.camcom.it
(PEC abilitata solo per indirizzi e-mail certificati)
C.F. 80000550568
Privacy - Inormativa sui cookies